MISSION

Essere un’ organizzazione dinamica e flessibile, basata sui principi di responsabilità, che garantisce la continuità ed eccellenza nella soddisfazione dei Clienti valorizzando gli individui e le professionalità.
L'impegno costante è quello di offrire servizi di qualità, attraverso la promozione dell'integrazione e solidarietà sociale, creando opportunità lavorative qualificate. Per raggiungere i risultati che la cooperativa si prefigge, le condizioni essenziali sono, la soddisfazione e la crescita professionale dei soci che la compongono.
La Cooperativa Sociale Castiglionese, come tutte le cooperative sociali di tipo B, «ha lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento di attività diverse agricole, industriali, commerciali o di servizi finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate», secondo quanto stabilito dalla Legge 381/91 sulla cooperazione sociale.
La Cooperativa Sociale Castiglionese, grazie al decreto legislativo N. 460/1997, può vantare anche lo stato di ONLUS, organizzazione non lucrativa di utilità sociale e può fruire di tutti i benefici di carattere fiscale previsti dalla normativa.
La categoria di “svantaggio sociale” comprende oggi tipologie di disagio molto diversificate: tra gli altri, si considerano persone svantaggiate gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di istituti psichiatrici, i soggetti in trattamento psichiatrico, gli ex tossicodipendenti ed ex alcool dipendenti, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione, gli adulti emarginati, ex ragazze di strada.
A tal fine, la cooperativa si caratterizza soprattutto per la sua capacità di sostenere il recupero e la crescita delle abilità della persona svantaggiata e, dove possibile, di ricollocarla nel mercato del lavoro ordinario a conclusione di un percorso lavorativo e di crescita personale.
L'esistenza di un progetto incentrato sulla persona inserita nella cooperativa sociale, è del tutto coerente con la missione della cooperativa stessa, che è quella di promuovere alla condizione lavorativa, risorse umane che altrimenti, rimarrebbero consegnate in quella socio-assistenziale.
La cooperativa sociale in ambito lavorativo, inserisce soggetti che spesso sono a rischio di emarginazione.
Da qui, la grande responsabilità che è in carico alla cooperativa e la necessità di operare con professionalità, mettendo a disposizione del proprio servizio di inserimento, le risorse di tempo e le competenze necessarie.